psicologo a torino

 

Le emozioni hanno aiutato le persone a fare scelte più sane.

La curiosità è una modalità potente per motivare la gente,  una ricerca lo dimostra . Essa può anche aiutare le persone a fare scelte più sane.

In quattro esperimenti, i ricercatori hanno scoperto che la curiosità ha incoraggiato le persone a fare le scale e a mangiare più sano.

Il dottor Evan Polman, autore dello studio, ha dichiarato:

“La nostra ricerca mostra che la curiosità nelle persone stimolate può influenzare le loro scelte facendole allontanare dai desideri tentatori, come i cibi malsani o prendere l’ascensore, dirigendole verso opzioni meno desiderate, ma più sane, come acquistare più prodotti freschi o fare le scale”.

Ad esempio, in un esperimento a 200 persone sono stati dati due biscotti su cui fare una scelta.

Per uno dei biscotti che non si presentava decorato si diceva chiaramente che era un “biscotto della fortuna”  e che conteneva alcune informazioni personali su di loro.

Per l’altro si diceva che non conteneva informazioni  intriganti, ma era coperto di cioccolato e zuccherini.

Tuttavia, il 71% delle persone sceglieva il biscotto della fortuna, preferendo alcune informazioni personali al semplice cioccolato.

(Per inciso, i biscotti della fortuna avevano la stessa frase estremamente deludente per tutti: “Non sei analfabeta”.)

Il dottor Polman ha dichiarato:

“Dicendo alle persone che se sceglieranno il biscotto ordinario impareranno qualcosa su se stessi attraverso la loro fortuna,  molte persone sono state stimolate nella loro curiosità e quindi hanno avuto più probabilità di scegliere il biscotto normale anche se era presente l’opzione tentatrice del cioccolato”.

 

psicologo a torino

In un secondo esperimento, i ricercatori hanno promesso di rivelare il segreto di un trucco magico – anche  in questo caso il comportamento delle persone era fortemente motivato.

In un terzo esperimento, le persone sono state incoraggiate a utilizzare le scale piuttosto che l’ascensore con l’invio di domande al piano inferiore e con le risposte sulle scale.

Il dottor Polman ha dichiarato:

“Evidentemente, la gente ha veramente bisogno di sapere quando qualcosa ha stimolato la loro curiosità.

Le persone vogliono che le informazioni che servono per riempire la loro curiosità,  non siano veloci da raggiungere “.

L’effetto – noto anche come “curiosità” – è stato sorprendentemente potente e può essere messo a buon uso, ha affermato il dottor Polman:

“I nostri risultati suggeriscono che l’utilizzo di interventi basati sulla curiosità hanno il potenziale di aumentare la partecipazione ai comportamenti desiderati per i quali spesso le persone non dispongono di motivazioni.

Si forniscono anche nuove prove per gli interventi basati sulla curiosità che  hanno un costo incredibilmente ridotto e potrebbero aiutare a guidare la gente verso una serie di azioni positive “.

 

Lo studio è stato presentato alla Convenzione annuale dell’American Psychological Association, 2016 (Polman et al., 2016).

Articoli correlati