Capire l'insonnia e i suoi sintomi - Laura Toscano Psicologa Torino

Capire l’insonnia e i suoi sintomi – Laura Toscano Psicologa Torino

Fatichi ad addormentarti, anche se sei stanco? O ti svegli nel cuore della notte e rimani sveglio per ore guardando ansiosamente l’orologio? L’insonnia è un problema comune che influenza l’energia, l’umore, la salute e la capacità di funzionare durante il giorno. L’insonnia cronica può persino contribuire a seri problemi di salute. Semplici cambiamenti nel tuo stile di vita possono mettere fine alle tue notti insonni.

L’ insonnia è l’incapacità di dormire quanto basta per svegliarti sentendoti riposato e ricaricato. Siccome diverse persone necessitano di  quantità diverse di sonno, l’insonnia è definita dalla qualità del tuo sonno e da come ti senti dopo aver dormito- non dal  numero di ore che dormi o da quanto velocemente ti assopisci. Anche se, trascorri otto ore a letto per notte, se ti senti intorpidito e addormentato durante il giorno, potresti sperimentare l’insonnia. Sebbene l’insonnia sia uno dei malesseri più comuni del sonno, non è solamente un singolo disturbo. E’ più corretto pensare che l’insonnia sia un sintomo di un altro problema, che differisce da persona a persona.

Potrebbe essere qualcosa di semplice come bere troppa caffeina durante il giorno o di più complesso come una condizione clinica sottostante o il sentirsi sovraccaricato di responsabilità.

La buona notizia è che la maggior parte dei casi di insonnia possono essere curati con cambiamenti che puoi adottare da solo- senza affidarti a specialisti del sonno o a farmaci da banco per dormire.

Sintomi dell’insonnia:

  • difficoltà ad addormentarsi nonostante si sia stanchi
  • svegliarsi frequentemente durante la notte
  • difficoltà a riaddormentarsi una volta svegli
  • sonno stancante
  • affidarsi a sonniferi o alcolici per addormentarsi
  • svegliarsi troppo presto al mattino
  • difficoltà a concentrarsi durante la giornata
  • sonnolenza, fatica o irritabilità durante il giorno
Capire l'insonnia e i suoi sintomi- Laura Toscano Psicologa Torino

Capire l’insonnia e i suoi sintomi- Laura Toscano Psicologa Torino

Cause dell’insonnia: comprendere perché non riesci a dormire

Per poter trattare in maniera adeguata la tua insonnia devi diventare un detective del sonno. Gli aspetti emozionali come stress, ansia e depressione provocano la metà dei casi di insonnia. Ma le tue abitudini quotidiane, il ritmo sonno veglia e la salute fisica possono anche avere un ruolo.

Alcune domande che puoi farti sono:

  • Sei sotto stress?
  • Sei depressoo ti senti emozionalmente apatico o senza speranze?
  • Hai a che fare con sensazioni croniche di ansia o preoccupazione?
  • Hai avuto recentemente un’esperienza traumatica?
  • Sei sottoposto a delle terapie che potrebbero influenzare il tuo sonno?
  • Hai problemi di salute che potrebbero interferire con il tuo sonno?
  • Il luogo in cui dormi è silenzioso e confortevole?
  • Spendi abbastanza tempo alla luce del sole durante il giorno e al buio durante la notte?
  • Stai provando ad andare a dormire e ad alzarti intorno alla stessa ora ogni giorno?

Più comuni cause mentali e fisiche dell’insonnia:

Alcune volte, l’insonnia può durare solo alcuni giorni e andarsene da sola, specialmente quando  è collegata ad una causa temporanea, come lo stress per una futura presentazione, una dolorosa rottura o il jet-lag. Altre volte è ostinatamente persistente. L’insonnia cronica è solitamente collegata ad una questione fisica o mentale sottostante, come:

  • problemi psicologici: depressione,ansia, stress cronico, disturbo bipolare, disturbo post traumatico da stress.
  • cure: antidepressivi, trattamenti per l’influenza che contengono alcohol, antidolorifici che contengono caffeina, diuretici, corticosteroidi, ormoni tiroidei, trattamenti per la pressione alta
  • disordini del sonno: apnea notturne, narcolessia e sindrome delle gambe senza riposo
  • problemi medici: asma, allergie, morbo di Parkinson,ipertiroidismo, reflusso gastrico, malattie ai reni, cancro e dolore cronico

Ansia e depressione: due delle cause più comuni dell’insonnia cronica

Molte persone soffrendo di un disturbo d’ansia o depressione hanno problemi a dormire. Inoltre, la mancanza di sonno può peggiorare i sintomi di ansia e depressione. Trattare la questione psicologica sottostante è la chiave per curare l’insonnia.

 link all’articolo in lingua originale

 

 

Articoli correlati